Forum FALLIMENTI - Passivo e Rivendiche: Interessi moratori ex d.lgs. 231/02

UtenteMessaggio / data
Serviè srl
Interessi moratori ex d.lgs. 231/02
24/02/2004 00:00
Un creditore chiede l'ammissione al passivo di un fallimento di un credito per interessi moratori ex d.lgs. 231/02.
Il decreto cit. prevede la decorrenza automatica degli interessi, senza la necessaria costituzione in mora ma, al contempo, prevede che le norme non si applichino ai debiti di debitori sottoposti a procedure concorsuali.
In breve: la domanda del creditore di cui sopra, deve trovare accoglimento o no?

Zucchetti SG Srl
intervento
27/02/2004 00:00
Dlgs n. 231/02

L?art. 1 comma 2 lett. a) del Dlgs n. 231/2002, da lei richiamato, prevede che ?Le disposizioni del presente decreto non trovano applicazione per: a) debiti oggetto di procedure concorsuali aperte a carico del debitore.
La norma non parla di debiti contratti dalla procedura fallimentare, ma di debiti oggetto di procedure concorsuali aperte a carico del debitore, e, per quanto non tecnicamente ineccepibile, sembra abbastanza chiaro l?intento del legislatore di non applicare ai crediti azionabili nel fallimento del proprio debitore le disposizioni del decreto legislativo, tra cui quelle sulla decorrenza e sul tasso degli interessi moratori.
Non ci risultano precedenti in materia.

Zucchetti SG Srl