Forum FALLIMENTI - Varie: Non apprensione all'attivo di quote di srl di proprieetà del fallito/a...

UtenteMessaggio / data
Marcello Cosentino
Portogruaro (VE)
Non apprensione all'attivo di quote di srl di proprieetà del fallito/amministratore: chi rappresenta la srl?
24/05/2013 15:02
Dall'ottobre 2012 sono curatore del fallimento una Sas e del socio accomandatario che è risultato essere anche socio unico ed amministratore di una Srl "ferma" da anni e con l'attivo formato solo da crediti inesigibili. Ritenuto antieconomico, sono stato autorizzato a non apprendere all'attivo le quote della società. Lo status di fallito fa decadere dalla carica l'amministratore della Srl che non vede ancora il bilancio 2012 approvato e che nel breve dovrà presentare la dichiarazione dei redditi. Il fallito mi domanda chi rappresenti adesso la società. Io ritengo che il fallito, ancora socio al 100% della sua Srl, debba provvedere alla nomina di un nuovo amministratore perchè provveda agli adempimenti in scadenza e decidere sul futuro dell'azienda. Sto sbagliando? Grazie per la risposta. Cordiali saluti

Zucchetti SG
RE: Non apprensione all'attivo di quote di srl di proprieetà del fallito/amministratore: chi rappresenta la srl?
26/05/2013 16:48
Siamo completamente d'accordo sulla soluzione da lei prospettata. Avendo la curatela del fallimento personale rinunciato ad acquisire la quota di questi nella srl, detta quota è rimasta nella disponibilità del fallito, che può gestirla come crede, anche per la nomina di un amministratore, dal momento che lui, essendo fallito, è decaduto dalla carica.
Zucchetti SG Srl