Forum FALLIMENTI - La Legge Fallimentare: pagamento dei debiti del fallito a rate

UtenteMessaggio / data
Rita Capriotti
MELEGNANO (MI)
pagamento dei debiti del fallito a rate
20/07/2017 13:52
Buon giorno, seguo una procedura ove il fallito ha richiesto di poter sanare i debiti riconosciuti nel fallimento a rate, con un importo fisso al mese.
Premesso che non ricorrono i termini per un concordato fallimentare, poichè sono trascorsi oltre 2 anni dall'esecutività dello stato passivo e che il pagamento rateale comporterebbe un impegno di circa 10 anni (come un mutuo), mi chiedo se sia possibile comunque accettare un tale accordo da poter proporre ai creditori ed al giudice.
Grazie
cordiali saluti

Zucchetti SG
RE: pagamento dei debiti del fallito a rate
20/07/2017 19:14
Assolutamente no. La sentenza di fallimento, a norma dell'art. 42, priva dalla sua data il fallito dell'amministrazione e della disponibilità dei suoi beni esistenti alla data di dichiarazione di fallimento, per cui non si capisce con quali mezzi il fallito possa far fronte all'impegno che assume e, principalmente, come il creditore accetti una tale soluzione dato che, per il disposto dell'art. 44, i pagamenti eseguiti dal fallito dopo la dichiarazione di fallimento sono inefficaci rispetto ai creditori. Addirittura, se lei constata che il fallito ha qualche disponibilità residua o sopravvenuta, potrebbe acquisirla al fallimento o, se ha avuto l'autorizzazione a trattenere una parte dello stipendio che aveva a norma dell'art. 46, potrebbe chiedere al giudice delegato la revoca perché avrebbe la prova che la quota a lui lasciata non serve alle esigenze di vita sua e della sua famiglia.
Zucchetti Sg srl