Forum AREA FISCALE E TRIBUTARIA: nota di variazione ex art 26 comma dpr 633/72

UtenteMessaggio / data
Vittorio Sarto
Cesena (FC)
nota di variazione ex art 26 comma dpr 633/72
19/07/2017 16:22
Buongiorno,

un fornitore fa pervenire al curatore una nota di variazione ex art 26 comma 2 dpr 633/72. Il fallimento è stato dichiarato nel 2016 e il fornitore non si è mai insinuato al passivo. Ora fa pervenire detta nota di variazione senza che ad oggi la procedura sia prossima alla chiusura e neppure siano stati eseguiti riparti.
Si chiede se riteniate legittima la nota di variazione considerato che la Procedura non è ancora chiusa e il fornitore non si è mai insinuato al passivo e in caso affermativo quali adempimenti spettino al curatore.

grazie in anticipo

Stefano Andreani - Firenze
Luca Corvi - Como

RE: nota di variazione ex art 26 comma dpr 633/72
04/08/2017 00:04
La prima cosa da fare è chiedere (ovviamente via PEC) al fornitore la motivazione dell'emissione della nota di credito, che potrebbe essere stata emessa per motivi diversi dal "mancato pagamento ... a causa di procedure concorsuali ... rimaste infruttuose"; quantomeno in astratto, potrebbe infatti essere stata emessa in forza di una delle altre numerose fattispecie previste dal II comma dell'art. 26.

Qualora non pervenga risposta, o qualora la motivazione sia la procedura concorsuale, essa dovrà semplicemente essere respinta per illegittimità dell'emissione, senza effettuare alcun altro adempimento.