forum fallimenti - attivo e contabilità

Esercizio provvisorio

  • Messaggio
  • Sara Santarelli

    Cesena (FC) 12/10/2017 11:29

    Esercizio provvisorio

    Buongiorno,
    una società fallita ha quale attività la compravendita di beni immobili propri.
    Alla data del fallimento la stessa risulta proprietaria di alcuni immobili di propria costruzione, regolarmente locati a privati (immobili abitativi).
    Il curatore è subentrato automaticamente ai sensi dell'art. 80 LF ed ha esercitato il recesso (entro un anno dalla sentenza di fallimento, con effetto decorsi 4 anni dalla sentenza) sempre a norma del medesimo articolo.
    Il dubbio che mi sorge è, se la presenza di contratti di locazione ad uso abitativo, nel caso di società immobiliare costruttrice, può configurarsi come esercizio provvisorio.
    A mio avviso non è configurabile un esercizio provvisorio, in quanto la società in fallimento si limita a incassare le somme e a fatturarle (nel contratto era stata esercitata l'opzione per applicazione dell'IVA).
    Sara.

    • Zucchetti SG

      12/10/2017 19:49

      RE: Esercizio provvisorio

      Siamo perfettamente d'accordo con lei perché riscuotendo i canoni lei non continua l'attività precedente per evitare un danno grave, ma si limita a liquidare il patrimonio fallimentare nelle forme consentite dalla legge per i contratti in corso. L'art. 80 l.f. prevede che il fallimento del locatore non scioglie i contratti di locazione e che il curatore il curatore ha, entro un anno dalla dichiarazione di fallimento, la facolta' di recedere dal contratto corrispondendo al conduttore un equo indennizzo per l'anticipato recesso, che è esattamente quanto lei ha fatto per potrer arrivare alla liquidazione dei beni ora locati.
      Zucchetti Sg srl

      • Sara Santarelli

        Cesena (FC) 17/10/2017 13:46

        RE: RE: Esercizio provvisorio

        Chiedo un ulteriore precisazione.
        Posto che non si configura l'ipotesi di esercizio provvisorio, anche a fronte dell'incasso e fatturazione dei canoni, fiscalmente considero il periodo post fallimento sino alla chiusura dello stesso come unico maxi periodo d'imposta anche ai fini IRAP.
        Grazie.

        • Stefano Andreani - Firenze
          Luca Corvi - Como

          25/10/2017 08:08

          RE: RE: RE: Esercizio provvisorio

          Non esistendo esercizio provvisorio, la dichiarazione IRAP non è dovuta né nei termini ordinari, né relativamente al c.d. maxi-periodo fallimentare.