Forum FALLIMENTI - Passivo e Rivendiche: Comunicazione Deposito Progetto Passivo. Urgente!!!scadenza 12/01/2017

UtenteMessaggio / data
Maria Carla Dichio
TOLVE (PZ)
Comunicazione Deposito Progetto Passivo. Urgente!!!scadenza 12/01/2017
11/01/2017 13:26
Buongiorno,

il Progetto di Stato Passivo deve essere depositato in cancelleria 15 giorni prima dell'udienza di verifica e lo stesso deve essere trasmesso anche a tutti i creditori.

In cancelleria, oltre al Progetto di Stato Passivo, deposito anche tutte le domande pervenute unitamente a tutta la documentazione.

Nello stesso termine trasmetto a tutti i creditori soltanto il Progetto Stato Passivo.

E' corretto tale comportamento?

Mi chiedo devo trasmettere a tutti i creditori:
a) progetto stato passivo
b) progetto stato passivo con le relative domande di insinuazione
c)progetto stato passivo, domande di insinuazione e documentazione allegata

Grazie

Il quesito è urgente, scade il deposito dello stato passivo il 12/01/2017.

Zucchetti SG
RE: Comunicazione Deposito Progetto Passivo. Urgente!!!scadenza 12/01/2017
11/01/2017 19:25
"Il curatore deposita il progetto di stato passivo corredato dalle relative domande nella cancelleria del tribunale almeno quindici giorni prima dell'udienza fissata per l'esame dello stato passivo e nello stesso termine lo trasmette ai creditori e ai titolari di diritti sui beni all'indirizzo indicato nella domanda di ammissione al passivo", statuisce l'attuale prima parte del secondo comma dell'art. 95.
Da tale norma si capisce che una cosa è il deposito in cancelleria, che ha ad oggetto il progetto di stato passivo e le relative domande (e non anche la documentazione) ed altro è la comunicazione ai creditori e terzi, che ha ad oggetto il solo progetto di stato passivo.
A sostegno di tale soluzione, oltre alla dizione letterale della norma ("nello stesso termine lo trasmette", ossia il progetto) vi è la evoluzione storica della norma stessa.
Invero, nella versione dell'art. 95 successiva alla riforma del 2006 era previsto che il curatore desse comunicazione ai creditori, ai titolari di diritti sui beni ed al fallito dell'avvenuto deposito del progetto di stato passivo, incorrendo nella ovvia critica della superfluità di una tale comunicazione visto che la legge già prevedeva una scadenza processuale alla quale il progetto di stato passivo doveva essere disponibile in cancelleria, ove i destinatari della comunicazione potevano recarsi per prenderne visione. Con il decreto correttivo del 2007 detto onere era stato eliminato, per cui il curatore, depositato il progetto di stato passivo in cancelleria, non doveva effettuare alcuna comunicazione ai creditori e terzi aventi diritti sui beni, i quali, quindi, potevano recarsi in cancelleria dove trovavano il progetto depositato dal curatore e le relative domande che erano state esaminate e che erano pervenute presso la cancelleria.
Instaurato con la normativa del 2012 il meccanismo della trasmissione diretta in via telematica delle domande e della documentazione al curatore, era logico far continuare questo rapporto una volta che il progetto di stato passivo veniva depositato in cancelleria imponendo al curatore di trasmettere, nello stesso termine di quindici giorni anteriori all'udienza, il progetto di stato passivo ai creditori e ai titolari di diritti sui beni all'indirizzo indicato nella domanda di ammissione al passivo; incombente questo che non solo ben si concilia con gli strumenti tecnici a disposizione (la trasmissione avviene sempre a mezzo posta elettronica certificata all'indirizzo che i creditori e i terzi interessati hanno comunicato nella domanda), ma ben si inserisce nella finalità di consentire agli interessati di avere immediata cognizione delle determinazioni dell'organo fallimentare per presentare eventuali osservazioni e contestazioni.
Zucchetti SG srl

Maria Carla Dichio
TOLVE (PZ)
RE: RE: Comunicazione Deposito Progetto Passivo. Urgente!!!scadenza 12/01/2017
11/01/2017 21:11
La ringrazio.

Cordiali saluti
Maria Carla Dichio