forum fallimenti - passivo e rivendiche

Domanda di ammissione al passivo

  • Messaggio
  • Flavia Morazzi

    Piove di Sacco (PD) 12/02/2018 15:52

    Domanda di ammissione al passivo

    Buongiorno,
    sto esaminando la domanda di ammissione al passivo presentata in proprio dal commercialista della società fallita per l'attività svolta per conto della società. Alla domanda è allegato il contratto d'opera redatto su carta intestata dello studio associato cui appartiene il commercialista dove viene indicato il conferimento dell'incarico al professionista e viene altresì indicato che detto professionista fa parte dello studio associato XXXX che provvederà alla fatturazione dei compensi e che ha emesso i preavvisi di fattura allegati alla domanda di ammissione. A mio parere titolare del credito è lo studio associato non il professionista quale persona fisica.
    In questo caso qualora titolare del credito fosse lo studio associato e non il singolo professionista associato, la domanda sarebbe da rigettare oppure sarebbe inammissibile essendo incerto il requisito richiesto al punto 1 dell'art 93?

    Ringrazio e porgo cordiali saluti.

    • Zucchetti SG

      12/02/2018 20:48

      RE: Domanda di ammissione al passivo

      Anche noi pensiamo che legittimato a proporre la domanda di insinuazione sia lo studio associato, posto che gli studi professionali associati, anche se privi di personalità giuridica, rientrano tra quei fenomeni di aggregazione di interessi ai quali la legge attribuisce la capacità di porsi come autonomi centri di imputazione dei rapporti giuridici.
      Il fatto che l'incarico sia stato conferito personalmente al professionista potrà rilevare ai fini della concessione del privilegio, ma quanto alla legittimazione è lo studio associato che incassa i crediti, tant'è che, nel caso, è previsto che emetta le fatture.
      Zucchetti SG srl .