Forum FALLIMENTI - CONCORDATO

Determina A.U.

  • Mario Enrietti Oslino

    torino
    19/11/2019 14:58

    Determina A.U.

    L'amministratore unico di una Spa, si reca dal notaio per verbalizzare, come previsto dall'art. 152 l.f., il deposito del ricorso e del piano di concordato, in questo caso con continuità. Il notaio, sostiene la non necessaria presenza del Collegio Sindacale, in atto. Si chiede se tale presa di posizione integri un vulnus dell'art. 2405, c. 1, C.C.
    • Zucchetti SG

      19/11/2019 20:28

      RE: Determina A.U.

      Condividiamo la tesi del notaio in quanto l'art. 152 l. fall. è norma specifica che attiene alla delibera e presentazione della domanda di concordato fallimentare e i concordato preventivo in forza del richiamo di cui al quarto comma dell'art. 161. Tesi, peraltro, propria anche della Cassazione che, sebbene non si sia pronunciata espressamente sul punto della presenza del collegio sindacale, ha tuttavia più volte ribadito che nel concordato preventivo di una società di capitali la decisione di presentare la domanda di ammissione, salvo diversa previsione dello statuto, spetta all'organo amministrativo che delibera sempre con verbale notarile per esigenze di certezza della decisione in considerazione della sua importanza, sicché la domanda di concordato è inammissibile quando la relativa delibera sia stata assunta dagli amministratori in modo irrituale senza la verbalizzazione di un notaio (Cass. 9/11/2018, n.29741; Cass. 1/07/2017, n.19009) Come si vede la Corte non fa mai cenno alla presenza del collegiosindacale, ma pone come unica condizione la delibera avanti al notaio da parte dell'organo amministrativo.
      Zucchetti Sg srl