Forum FALLIMENTI - AVVIO DELLA PROCEDURA

Asta giudiziaria - Mancanza beni mobili indicati in perizia

  • Gaetano Terrin

    Padova
    15/10/2018 19:19

    Asta giudiziaria - Mancanza beni mobili indicati in perizia

    Buonasera,
    Tizio si è aggiudicato un immobile partecipando ad un'asta giudiziaria.
    Nelle condizioni di vendita il bando precisa che la vendita avviene allo stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive, come descritto nella perizia allegata al bando e richiamata in toto dal medesimo.
    Tizio nel momento in cui è entrato in possesso dell'immobile si è accorto che "sono spariti" ben 3 carriponti, indicati in perizia e presenti anche al momento della visita in loco antecedente alla gara.
    Quali rimedi giuridici potrebbe attuare Tizio?

    Vi ringrazio per la Vostra sempre preziosa collaborazione.
    Cordiali saluti.

    GT

    • Zucchetti SG

      16/10/2018 20:37

      RE: Asta giudiziaria - Mancanza beni mobili indicati in perizia

      Le vendite coattive, quanto ad effetti, hanno una disciplina che diverge da quella dettata per le vendite private. Invero, in primo luogo è esclusa la garanzia per i vizi della cosa (art. 2922 comma 1 c.c., in riferimento alla vendita forzata compiuta nell'ambito dei procedimenti esecutivi e applicabile anche alla vendita disposta in sede di liquidazione dell'attivo fallimentare), tuttavia tale esclusione opera per le fattispecie previste negli art. 1490-1497 c.c., ossia per i casi di vizi o di mancanza di qualità della cosa venduta, ma non riguarda l'ipotesi di vendita di "aliud pro alio", configurabile quando il bene aggiudicato appartenga ad un genere del tutto diverso da quello indicato nell'ordinanza di vendita, ovvero manchi delle qualità necessarie per assolvere la sua naturale funzione economico-sociale, oppure quando risulti compromessa la destinazione del bene stesso all'uso che, preso in considerazione dall'ordinanza, abbia costituito elemento determinante per l'offerta di acquisto (giurispr. pacifica, da ult. Cass. 12/07/2016, n. 14165).
      Escluso che la mancanza dei carri ponte possa costituire un vizio della cosa venduta, ci sembra anche che tale mancanza non possa implicare la vendita di aliud pro alio dato che non sembra che privi il bene della capacità di svolgere la sua funzione economico sociale o di assolvere alla sua naturale dunzione ecc., a meno che non si provi che la presenza dei carri ponte costituiva l'elemento determinante che aveva giustificato la partecipazione alla gara o all'asta.
      Se si escludono queste ipotesi, la fattispecie può essere rapportata all'inadempimento parziale da parte del fallimento che può giustificare solo una riduzione del prezzo, dato che si è esclusa la essenzialità dei beni mancanti ai fini dell'offerta.
      Zucchetti Sg srl