Forum FALLIMENTI - COMPOSIZIONE CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO

liquidazione patrimonio spese procedura

  • Marcello Carone

    TARANTO
    04/11/2021 13:33

    liquidazione patrimonio spese procedura

    Si chiede se il liquidatore del patrimonio per i pagamenti generici della procedura (pubblicità, apertura pec, spese trascrizione in conservatoria, avviso di vendita, etc.) debba chiedere ogni qualvolta autorizzazione al GD oppure il liquidatore può disporre liberamente delle risorse mensili accantonate dal debitore come eccedenza della retribuzioni mensili?
    Può essere sufficiente indicare preventivamente tali spese nel programma di liquidazione?
    • Zucchetti SG

      08/11/2021 08:03

      RE: liquidazione patrimonio spese procedura

      Il secondo comma dell'art. 14-duodecies l. n. 3 del 2012 dispone che "I crediti sorti in occasione o in funzione della liquidazione o di uno dei procedimenti di cui alla precedente sezione sono soddisfatti con preferenza rispetto agli altri, con esclusione di quanto ricavato dalla liquidazione dei beni oggetto di pegno ed ipoteca per la parte destinata ai creditori garantiti"; tuttavia nulla è detto circa le modalità del pagamento di tali crediti. Applicando in via analogica il terzo comma dell'art. 111 bis l. fall., si dovrebbe ritenere che i crediti prededucibili sorti nel corso della procedura che sono liquidi, esigibili e non contestati per collocazione e per ammontare, possano essere soddisfatti ai di fuori del procedimento di riparto se l'attivo e' presumibilmente sufficiente a soddisfare tutti i titolari di tali crediti, previa autorizzazione del giudice delegato; autorizzazione che potrebbe anche essere per più pagamenti riuniti insieme. Tale autorizzazione ci sembra tanto più necessaria nel suo caso in cui, se abbiamo ben capito, non c'è un attivo liquidato da cui prelevare ma deve disporre delle riserve accantonate dal debitore.
      Zucchetti SG srl