Forum FALLIMENTI - COMPOSIZIONE CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO

Accordo da sovraindebitamento - ipotesi riparto somme

  • Francesco Conteddu

    Cagliari
    16/05/2022 18:47

    Accordo da sovraindebitamento - ipotesi riparto somme

    Buonasera,
    ho un quesito in merito a un accordo di sovraindebitamento, in cui si ipotizza a favore dei creditori la distribuzione di somme derivanti dalle entrate mensili per pensione di invalidità del debitore, al netto delle spese mensili di mantenimento del proprio nucleo familiare.
    Il debitore è anche proprietario di un immobile vetusto sottoposto ad esecuzione immobiliare, che vuole "salvare". L'importo messo a disposizione dal debitore è pari al valore di realizzo in asta dell'immobile, per cui i creditori non prenderebbero somme in più in ipotesi di alternativa liquidatoria.
    La situazione, con numeri fittizi per semplificare e ipotizzando che non ci siano costi prededucibili, è questa:
    attivo messo a disposizione dei creditori : 25.000 euro;
    passivo: 100.000 in via privilegiata (debiti vs dipendenti e debiti vs erario per imposte e contributi previdenziali). 30.000 euro in via chirografaria.
    La mia impostazione sarebbe quella di destinare tutto l'attivo dell'accordo (essendo tutta massa mobiliare) ai crediti privilegiati verso dipendenti per stipendi e verso l'erario per imposte e contributi previdenziali, senza nulla distribuire ai chirografari (questi ultimi, anche in alternativa liquidatoria, non prenderebbero nulla, in quanto la procedura esecutiva è stata promossa dai dipendenti in forza di pignoramento negativo, per cui il loro credito andrebbe collocato con privilegio immobiliare sussidiario sull'immobile).
    E' corretta come impostazione?
    Grazie
    • Zucchetti SG

      17/05/2022 19:59

      RE: Accordo da sovraindebitamento - ipotesi riparto somme

      Teoricamente l'impostazione da lei data regge, ma il problema è, visto che lei vuole accedere ad un accordo di ristrutturazione, vedere se poi i creditori danno il consenso. Questi infatti potrebbero ritenere più conveninete arrivare ad una liquidazione del patrimonio che comprenderebbe l'immobile e la parte della pensione che ora intende destinare ai cr4editori.
      Zucchetti SG srl
      • Francesco Conteddu

        Cagliari
        19/05/2022 18:08

        RE: RE: Accordo da sovraindebitamento - ipotesi riparto somme

        Buonasera,
        escludendo l'eventuale voto negativo dei creditori (probabile), l'impostazione giuridica del riparto, con nessuna assegnazione verso i chirografari e non trattandosi di riparto fallimentare, è comunque corretta? grazie
        • Zucchetti SG

          23/05/2022 17:34

          RE: RE: RE: Accordo da sovraindebitamento - ipotesi riparto somme

          Teoricamente si in quanto la legge n. 3 del 2012 non prevde che ad ogni creditore debba essere assicurata una utilità e richiede soltanto che "un piano che, assicurato il regolare pagamento dei titolari di crediti impignorabili ai sensi dell'articolo 545 del codice di procedura civile e delle altre disposizioni contenute in leggi speciali, preveda scadenze e modalita' di pagamento dei creditori, anche se suddivisi in classi, indichi le eventuali garanzie rilasciate per l'adempimento dei debiti e le modalita' per l'eventuale liquidazione dei beni" (art. 7). Anche ai fini della esdebitazione non rileva in quanto la previsione di cui alla lett. f) dell'art. 14 terdecies, secondo cui per la liberazione è necessario che "siano stati soddisfatti, almeno in parte, i creditori per titolo e causa anteriore al decreto di apertura della liquidazione" riguarda l'esdebitazione richiesta a seguito della liquidazione del patrimonio, nel mentre l'esdebitazione è automatica in caso di accordo.
          Ovviamente, come detto nelle precedente risposta, l'esistenza di un immobile che non viene liquidato a favore dei creditori costituisce un forte ostacolo all'approvazione ed anche alla valutazione dell'OCC e del giudice, anche se, sotto questi fini non dovrebbe influire.
          Zucchetti Sg srl