Forum FALLIMENTI - PASSIVO E RIVENDICHE

CREDITI PER RETRIBUZIONI LAVORO SUBORDINATO

  • Sara Terpin

    BRESCIA
    25/11/2021 13:00

    CREDITI PER RETRIBUZIONI LAVORO SUBORDINATO

    Scusate ma che differenza c'è tra
    CREDITI CON COLLOCAZIONE ANTE PRIMO GRADO DI CUI ALL'ART. 2751 BIS C.C. - crediti dei lavoratori subordinati per retribuzioni, danni per omesso versamento dei contributi previdenziali obbligatori (compresi danni conseguenti ad infortuni sul lavoro), danni per effetto di licenziamento nullo o annullabile ex art. 2751 bis n.1 c.c. diversi da quelli che, potendo essere anticipati dall'INPS, sono collocati in altre categorie A3.3
    CREDITI CON COLLOCAZIONE ANTE PRIMO GRADO DI CUI ALL'ART. 2751 BIS C.C. - crediti per retribuzioni e indennità dovute ai lavoratori subordinati ex art. 2751 bis, n.1 c.c. A3.5

    Ho dei crediti per retribuzioni di lavoratori subordinati che credo potrebbero andare in entrambe le categoria ... come mi comporto?
    • Zucchetti SG

      25/11/2021 17:50

      RE: CREDITI PER RETRIBUZIONI LAVORO SUBORDINATO

      Tutti i crediti dei lavoratori subordinati elencati al n. 1 dell'art. 2751 bis c.c. (e cioè: "le retribuzioni dovute, sotto qualsiasi forma, ai prestatori di lavoro subordinato e tutte le indennità dovute per effetto della cessazione del rapporto di lavoro, nonché il credito del lavoratore per i danni conseguenti alla mancata corresponsione, da parte del datore di lavoro, dei contributi previdenziali ed assicurativi obbligatori ed il credito per il risarcimento del danno subito per effetto di un licenziamento inefficace, nullo o annullabile") sono assistiti dal medesimo privilegio, per cui noi avremmo potuto preveder una unica voce per i dipendenti inglobante tutte le voci indicate.
      Abbiamo preferito scindere le varie voci per due motivi. Un primo motivo è dettato dalla possibilità che il Fondo di garanzia presso l'Inps anticipi il TFR e le ultime tre mensilità; onde evitare al curatore il fastidio di andare a reperire nell'ammissione unitaria e complessiva l'importo di tali voci quando l'inps chiede la sottoscrizione del relativo modello, abbiamo preferito tenere separate queste voci in modo da poterle immediatamente identificare e, sostituire al lavoratore l'Inps, quando questo ente si surroga. Altro motivo è dato dalla previsione dell'art. 2776 c.c., che detta una propria graduazione per l'ordine dei privilegi sussidiari mettendo, per quanto riguarda i dipendenti, al primo posto il TFR e il mancato preavviso e poi le altre voci di credito. Poiché il programma elabora il riparto tenendo conto di tali disposizioni, è opportuno tenere separate le varie voci.
      In questa sede non possiamo aiutarla per stabilire quale voce della nostra tabella utilizzare in quanto non ci dice di quali crediti si tratta, ma, a questo fine, è preferibile chiamare l'assistenza Zucchetti, che sarà felice di darle le indicazioni necessarie anche perché, in casi del genere è preferibile interloquire a voce con qualcuno con l'esempio alla mano.
      Zucchetti SG srl