ALTRO - Anatocismo

Determinazione "fido accordato" per calcolo TEG

  • Matteo Bozzo

    Pescara
    31/10/2014 18:54

    Determinazione "fido accordato" per calcolo TEG

    Salve a tutti, vorrei porre il seguente quesito: devo determinare il TEG di un rapporto di conto corrente ed ho necessità di individuare il "fido accordato".

    Io sono in possesso solo degli estratti conto e degli scalari.

    Nella parte bassa degli estratti conto trovo indicazioni tipo la seguente:

    Tasso debitore: Decorrenza 01/01/1998; Tasso 16,00% fino a 30.000.000 (vecchie Lire);
    Decorrenza 01/01/1998; Tasso 19,00% oltre;

    Quale sarebbe "l'accordato"?

    Grazie anticipatamente.
    • Zucchetti SG

      01/11/2014 17:40

      RE: Determinazione "fido accordato" per calcolo TEG

      Noi possiamo richiamare l'ultima formula della Banca d'Italia per calcolare il TEG (peraltro molto criticata), che è
      INTERESSI x 36,500 ONERI x 100
      TEG = ____________________ + ________________
      NUMERO DEBITORI ACCORDATO

      ma è chiaro che l'accordato deve determinarlo lei sulla base della documentazione di cui dispone, posto che per fido accordato si intende l'ammontare del fido utilizzabile dal cliente in quanto rinveniente da un contratto.
      Zucchetti Sg srl
    • Stefano Amato

      Roma
      19/11/2014 16:13

      RE: Determinazione "fido accordato" per calcolo TEG

      In assenza di pattuizioni contrattuali, le istruzioni di Banca d'Italia danno una serie di informazioni circa il valore dell'accordato. Ad es. nel caso di passaggio a debito di conti non affidati l'accordato è rappresentato dal saldo liquido massimo di segno negativo riscontrato nel trimestre di riferimento.

      Mancando il contratto il rischio è che vi siano state pattuizioni con fido accordato (nell'ipotesi di apertura di credito) che, in assenza di informazioni, falsano il calcolo del TEG se a questo viene applicato un accordato non corretto.