Forum ESECUZIONI - IL DECRETO DI TRASFERIMENTO

Contratto di locazione opponibile alla procedura. Diritto dell'aggiudicatario a riscuotere i canoni dopo il deposito de...

  • Marcello Cosentino

    Venezia
    15/11/2021 17:42

    Contratto di locazione opponibile alla procedura. Diritto dell'aggiudicatario a riscuotere i canoni dopo il deposito del DT

    Buona sera, ricorro ancora al Forum per un chiarimento:
    E' corretto affermare che, nel caso in oggetto, l'aggiudicatario abbia diritto di riscuotere i canoni di locazione dal condutture dalla data del deposito del decreto di trasferimento, cui consegue immediatamente l'effetto traslativo della proprietà del bene e dei frutti che ne derivano?
    In particolare mi domando: deposito in cancelleria? Mi sembrerebbe strano e propenderei se non dalla sua trascrizione, almeno dalla sua registrazione presso l'AdE.
    Sbaglio?
    Vi ringrazio
    • Marcello Cosentino

      Venezia
      16/11/2021 18:42

      RE: Contratto di locazione opponibile alla procedura. Diritto dell'aggiudicatario a riscuotere i canoni dopo il deposito del DT

      Ho trovato, sempre in questo forum, la risposta alla mia domanda, anche se formulata riguardo la consegna dell'immobile all'aggiudicatario. Copio ed incollo:

      "Il principio secondo il quale i provvedimenti del giudice civile acquistano giuridica esistenza solo con il deposito in cancelleria si applica anche ai provvedimenti del giudice dell'esecuzione, sicché è ammissibile l'istanza di sospensione della vendita e di revoca o annullamento dell'aggiudicazione, quando il decreto di trasferimento, pur sottoscritto, non sia stato ancora depositato in cancelleria" (Cass. Sez. 3, 20.5.2015, n.10251).

      Vi ringrazio

      • Zucchetti SG

        18/11/2021 17:34

        RE: RE: Contratto di locazione opponibile alla procedura. Diritto dell'aggiudicatario a riscuotere i canoni dopo il deposito del DT

        Esatto. Infatti, occorre ricordare che secondo la giurisprudenza (si veda, tra le molte, Cass. 16 aprile 2003, n. 6272) e la dottrina maggioritaria il decreto di trasferimento è l'atto che determina il trasferimento della proprietà in capo all'aggiudicatario, e quindi è da quel momento che l'aggiudicatario, essendo divenuto nuovo proprietario può esercitare le facoltà inerenti alla proprietà. Il precedente del 2015 specifica, a questo proposito, che la data da considerare è il deposito dell'atto in cancelleria poiché è quello il momento in cui l'atto esiste giuridicamente. La registrazione è un adempimento fiscale, mentre invece la trascrizione assolve ad una funzione di opponibilità.