Forum FALLIMENTI - CONCORDATO

Precisazione del credito e voto nel concordato preventivo

  • Bruno Bassi

    Genova
    03/05/2021 11:15

    Precisazione del credito e voto nel concordato preventivo

    Buongiorno,

    la presente per chieder delucidazioni in merito ai creditori che oltre ad esprimere il proprio voto (favorevole) post udienza ai sensi art.178, precisano il credito.

    La domanda è se il Commisasario Giudiziale possa rettificare anche gli importi in funzione delle somme corrette individuate nei venti giorni successivi all'udienza o se debba limitarsi ad aggiornare le posizioni inerenti al voto.

    Grazie

    Studio Bassi
    Genova
    • Zucchetti SG

      03/05/2021 20:07

      RE: Precisazione del credito e voto nel concordato preventivo

      Se abbiamo ben capito, un creditore che non ha espresso il suo voto all'adunanza, vota nei venti giorni successivi precisando il suo credito in modo difforme da quello indicato dal commissario e lei chiede se il commissario può accettare il voto per come espresso.
      Se questo è il quesito la risposta è positiva in quanto il commissario, se ritiene valida la rettifica fatta dal creditore, può accoglierla e, di conseguenza deve aggiornare l'elenco dei creditori quanto agli importi e inserire il nuovo importo nel monte crediti su cui calcolare le maggioranze e il voto favorevole espresso. Se, invece, il commissario non è d'accordo sulla rettifica fatta dal creditore, mantiene la sua posizione e considera il voto per l'importo da lui indicato; il creditore potrà fare opposizione all'omologa e, ove vorrà far valere il suo maggior credito, dovrà ricorrere ad un ordinario giudizio di cognizione non essendo previsto nel concordato preventivo un giudizio di accertamento del passivo.
      Eguale discorso vale se la modifica attiene invece che all'imporso alla collocazione preferenziale.
      Zucchetti SG srl
      • Bruno Bassi

        Genova
        05/05/2021 16:07

        RE: RE: Precisazione del credito e voto nel concordato preventivo

        Grazie della esauriente risposta.

        Studio Dott. Bassi