Forum FALLIMENTI - CONCORDATO

ostensibilità ai creditori della proposta e del piano di concordato

  • Alberto Mason

    Cassola (VI)
    16/10/2019 16:27

    ostensibilità ai creditori della proposta e del piano di concordato

    Buongiorno,
    chiedo il Vostro parere in merito alla correttezza del comportamento del pre-Commissario che, prima dell'eventuale emissione del decreto ex art. 163, renda ostensibile la proposta ed il piano di concordato depositati dalla società debitrice ai creditori che, avendone i requisiti, potrebbero presentare una proposta concorrente.
    Grazie.
    • Zucchetti SG

      16/10/2019 21:06

      RE: ostensibilità ai creditori della proposta e del piano di concordato

      Non è corretto che il pre commissario mostri ai creditori la proposta e il piano di concordato prima che il tribunale si pronunci, ma, appunto, si rimane sul piano della correttezza, perché dopo il decreto di ammissione del tribunale, comunque detti documenti possono essere conosciuti e visionati dai creditori. Né ci sembra un argomento valido la possibilità di presentare una proposta concorrente, dato che tali proposte possono essere presentate fino a 30 giorni prima dell'udienza fissata per l'adunanza dei creditori (art. 163, co, 4) quando il commissario ha già presentato la sua relazione (45 giorni prima di detta udienza (art. 172) ne possono in ogni caso chiedere informazioni all'organo della procedura. Né questa inopportuna pubblicità incide sulle offerte concorrenti perché quando la proposta concordataria presenta le caratteristiche di cui al primo comma dell'art. 163bis, è il tribunale che dispone l'apertura di un procedimento competitivo, nerll'ambito del quale possono arrivare offerete alternative.
      Zucchetti SG srl