Forum FALLIMENTI - RIPARTI

TASI e IMU

  • MASSIMO COSENTINO

    SOMMA LOMBARDO (VA)
    10/12/2021 09:43

    TASI e IMU

    Buongiorno,
    è stato confermato che la TASI ha il medesimo trattamento dell'IMU? Ovvero il versamento è da considerarsi in prededuzione e non in prelazione come inizialmente sostenuto da alcuni autori che ritenevano non applicabile la stessa normativa in quanto per l'IMU esiste una specifica norma (articolo 9 comma 7 del Dlgs 23/2011) che richiama l'articolo 10, comma 6 del Dlgs 504/92 che regola il trattamento degli immobili interessarti da una procedura concorsuale, ovvero il versamento dell'imposta entro 90 giorni dall'atto di vendita, mentre per la TASI non esiste nessuna norma specifica ne può ritenersi credito in prededuzione in quanto copre servizi generali che non sono né conservativi né incrementativi del valore dell'immobile. Pertanto la Tasi rientrerebbe nella previsione generale di privilegi previsti per la finanza locale di cui all'art. 2752 comma 3 del Codice Civile.
    Grazie
    • Stefano Andreani - Firenze
      Luca Corvi - Como

      11/12/2021 10:05

      RE: TASI e IMU

      Siamo anche noi dell'opinione che non sia applicabile alla TASI la speciale disposizione dettata per l'IMU, che è chiaramente norma speciale della cui applicabilità per analogia, sostenuta da alcuni, siamo decisamente poco convinti.

      Ma ciò non significa che la TASI (come la TARI, le quote ai Consorzi Bonifica, ecc.) maturata in corso di procedura non sia debito sorto in occasione della procedura concorsuale e quindi da pagare secondo le regole dei debiti prededucibili.

      A norma dell'art. 111-bis l.fall., essendo "non contestato per collocazione e ammontare", potrà essere pagato fuori dal procedimento di riparto, alle scadenze ordinarie (e non in unica soluzione entro 90 dall'atto di vendita) "se l'attivo è presumibilmente sufficiente a soddisfare tutti i titolari di tali crediti".

      Personalmente riteniamo che al verificarsi di tale condizione, stante l'ufficialità del suo ruolo, il pagamento alle scadenze ordinarie sia non una possibilità ma un dovere del Curatore.