Forum FALLIMENTI - RIPARTI

Riparto Snc e soci

  • Marco Piccoli

    MESTRE (VE)
    07/01/2020 09:19

    Riparto Snc e soci

    Buongiorno, desidererei conoscere la Vostra opinione in merito all'ipotesi di riparto parziale nell'ambito di un fallimento di una società di persone e dei 2 soci. Per società e soci è stato realizzato attivo mobiliare e per il socio A anche attivo immobiliare. Riassumendo la situazione delle tre posizioni è la seguente:
    società: attivo mobiliare 1 , creditori privilegiati 40 e chirografari 35;
    socio A: attivo mobiliare 1, immobiliare 70, creditori privilegiati 2 e chirografari 1;
    socio B: attivo mobiliare 1, creditori privilegiati 8 e chirografari 8.
    Non esistono creditori ipotecari per l'immobile ed i crediti privilegiati non sono assistiti da privilegio sussidiario.
    Se mi trovassi in fase di riparto finale, se non erro, una volta soddisfatti i creditori di A, l'attivo immobiliare residuo dovrebbe essere ripartito tra i creditori societari non ancora soddisfatti (sia privilegiati che chirografari) indipendentemente da eventuali titoli di prelazione.
    Dovendo effettuare un riparto parziale gradirei avere il Vostro parere su come comportarmi sulla percentuale dell'attivo da ripartire dei soci e della società visto che l'attivo immobiliare di A residuo dovrebbe soddisfare i creditori sociali in modo indistinto. Avevo ipotizzato che, in fase di riparto finale, per il residuo attivo da ripartire della società, dovrei tener conto del grado di privilegio originario dei creditori sociali al fine di utilizzare tali importi per soddisfare solo tali creditori, mentre il residuo attivo immobiliare di A soddisferà sempre in modo indistinto, in percentuale, i creditori privilegiati e chirografari non soddisfatti. Con i migliori saluti.
    • Zucchetti SG

      07/01/2020 21:49

      RE: Riparto Snc e soci

      Ai fini del quesito posto non rileva molto la differenza tra riparto finale e parziale, se non nel senso che nei riparti parziali non può distribuire più del l'80% di ciascuna massa attiva; fatto questo accantonamento generale in vista principalmente di future spese, i criteri distributivi sono gli stessi nei riparti parziali come in quello finale.
      Pertanto nel suo caso procederà prima di tutto a distribuire l'attivo distribuibile della snc, che è esclusivamente di carattere mobiliare, ai creditori sociali privilegiati mobiliari, seguendo l'ordine dei privilegi. Non avendo la società beni immobili non dovrebbero esserci creditori privilegiati immobiliari.
      Se, come pare di capire, l'attivo della società non è sufficiente alla soddisfazione di tutti i privilegiati mobiliari, vanno distinti i privilegiati sociali mobiliari con privilegio speciale da quelli con privilegio generale. I primi, godendo di un privilegio speciale sui beni della società, al di fuori del riparto dell'attivo sociale, vanno considerati come chirografari, nel mentre i secondi mantengono il privilegio generale anche nei confronti dei soci A e B, visto il disposto dell'art. 148 co. 3 l. fall. Ovviamente in questi riparti dei beni mobili dei soci partecipano anche i creditori particolari di ciascun socio, con il loro grado, per cui nel riparto riguardante le disponibilità del socio A partecipano i creditori residui privilegiati sociali e quelli privilegiati personali del socio A, e così nel riparto del socio B partecipano i creditori residui privilegiati sociali e quelli privilegiati personali del socio B.
      Esaurito l'attivo mobiliare distribuibile della società e dei soci A e B, rimane l'attivo immobiliare del socio A, sul quale i privilegiati mobiliari ancora insoddisfatti non possono vantare alcun diritto di prelazione, posto che, come lei dice, non ci sono privilegi con collocazione sussidiaria sugli immobili. Di conseguenza il ricavato immobiliare del socio A è a disposizione dei residui creditori sociali non ancora interamente soddisfatti e dei creditori personali del socio A ancora insoddisfatti, e tutti partecipano nella stessa posizione chirografaria, per cui detto attivo sarà distribuito in proporzione tra i creditori partecipanti. Ovviamente da questo riparto sono esclusi i creditori personali del socio B, giacchè ciascun socio illimitatamente responsabile risponde dei debiti della società ma non dei debiti personali degli altri soci.
      Zucchetti SG srl