Forum FALLIMENTI - CHIUSURA PROCEDURA

chiusura distributore carburanti

  • Ester Favretto

    roma
    11/11/2019 16:36

    chiusura distributore carburanti

    Salve ho una problematica da segnalare. Prima del fallimento della società che gestisco come curatrice, la società in bonis concedeva in gestione un distrubutore di carburanti. Faccio presente che da contratto il fallimento è proprietario solo di 4 erogatori di benzina, il piazzale, l'autolavaggio, pensilina e il resto non so chi sono i proprietari nonostante è stato più volte richiesto. Il contratto di gestione prevede un canone di 6 mila euro l'anno. Devo anche dire che la licenza è ad uso privato e non pubblico.
    Da accertamenti è emerso che l'utilizzo della licenza viene fatto in maniera impropria cioè fanno benzina e lavaggi auto e quant'altro a tutti indistintamente. Pertanto a luglio si è diffidata la ditta chiedendo spiegazioni in merito, ma soprattutto si è cercato di rivedere il prezzo precedentemente concordato, lettera senza esito.
    Pertanto autorizzata dal GD abbiamo deciso di recedere dal contratto con la clausola risolutiva espressa indicata nel contratto, nel contempo però ho richiesto lo svutamento degli erogatori del carburante presente prima di andare con l'ufficiale giudiziario e ingegnere nominato. Anche la lettera di Ottobre non ha avuto riscontro. Vista la particolarità della materia, ma soprattutto la presenza di carburante ho manifestato al GD la non volontà di apporre sigilli in quanto per manomissioni dei sigilli si sarebbe potuto arrecare danni a terzi.
    L'ingegnere della procedura mi ha detto che essere autorizzata dal GD per andare con una ditta a prelevare il carburante poi non sarebbe facilmente vendibile in quanto problemi legati alle accise, quindi per arginare la questioni mi ha dato la possibilità di fare esposto ai vigili fuoco, dogane-per licenza uso improprio e uffcio del commercio. Qualcuno ha mai avuto casi simili e/o darmi qualche indicazione per poter chiudere questo fallimento in particolare il distributore?
    grazie mille
    ester
    • Zucchetti SG

      13/11/2019 19:43

      RE: chiusura distributore carburanti

      C'è da augurarsi che qualche utente abbia avuto una esperienza simile e che racconti come ha fatto, perché si tratta di materie particolari in cui il diritto fallimentare entra in campo solo di riflesso in quanto la parte concedente è fallita; tra l'altro lei non si è neanche avvalsa della normativa fallimentare sullo scioglimento del contratto di affitto di azienda, ma ha utilizzato la clausola risolutiva espressa prevista in contratto, per cui il problema è come si fa a realizzare la restituzione dei serbatoi di carburante alla cessazione del contratto, indipendentemente dal fatto che il concedente sia fallito.
      Probabilmente bisogna effettuare la misurazione del carburante ad un certo giorno contenuto nei serbatoi, e poi attendere lo smaltimento senza nuovi rifornimenti, controllando con successive misurazioni che ciò non avvenga; tenendo conto della media delle vendite effettuate in passato si potrà valutare se effettivamente si procede allo svuotamento. Per queste operazioni potrebbe essere sufficienti il tecnico già nominato, ma ci sono società specializzate nella ispezione e pulizia serbatoi, ferma restando l'opzione di coinvolgere i Vigili del Fuoco.
      Zucchetti SG srl.