Forum ESECUZIONI - INTERFERENZE TRA ESECUZIONE E FALLIMENTO

esecuzione immobiliare-fallimento- reverse charge

  • Gianni Bazzurro

    GENOVA
    02/07/2021 13:14

    esecuzione immobiliare-fallimento- reverse charge

    buongiorno, ecco la richiesta di delucidazioni:
    srl fallita ha proprietà ufficio già oggetto di esecuzione immobiliare.
    L'ufficio è stato aggiudicato ad una srl, in sede di liquidazione delle imposte relativamente al decreto di trasferimento si può applicare il reverse charge ?
    grazie
    • Gianni Bazzurro

      GENOVA
      02/07/2021 13:32

      RE: esecuzione immobiliare-fallimento- reverse charge

      sarebbe mia intenzione procedere cosi:
      applicare il reverse charge l'aggiudicatario è una srl ed il bene è strumentale per natura (sono decorsi anche i 5 anni) , imposta registro fissa (€ 200) imposta ipotecaria 3% imposta catastale 1% è corretto ?
      grazie
      gb
    • Zucchetti SG

      05/07/2021 15:31

      RE: esecuzione immobiliare-fallimento- reverse charge

      Le cessioni di fabbricati abitativi e strumentali poste in essere dalle imprese possono, in presenza di determinati requisiti, essere assoggettate ad Iva con il regime dell'inversione contabile. La riscrittura della lett. a-bis) contenuta nell'articolo 17 comma 6 del D.P.R. 633/1972 consente l'applicazione del meccanismo del " reverse charge" a tutte le cessioni di fabbricati abitativi e strumentali che risultano imponibili ai fini Iva, per effetto dell'esercizio dell'apposita opzione nel decreto di trasferimento. In particolare, la nuova formulazione dell'articolo 17, comma 6, lettera a-bis), D.P.R. 633/1972, prevede l'applicazione dell'inversione contabile: "alle cessioni di fabbricati o di porzioni di fabbricato di cui ai numeri 8-bis) e 8-ter) del primo comma dell'articolo 10 per le quali nel relativo atto il cedente abbia espressamente manifestato l'opzione per l'imposizione".
      Con riguardo ai soggetti che possono applicarlo, è da precisare che il cessionario dovrà essere un soggetto passivo Iva stabilito in Italia.
      Con riferimento alla natura delle cessioni, rientrano nell'ambito applicativo del "reverse charge", oltre alle cessioni dei fabbricati strumentali, già interessati dalla precedente previsione, anche quelle riguardanti i fabbricati abitativi, chiaramente nei casi in cui tali cessioni rientrino nel campo di applicazione dell'Iva e non dell'esenzione (Circolare n. 22 del 2013)
      È opportuno ricordare che non sono soggette al regime di inversione contabile le cessioni di immobili, abitativi e strumentali, poste in essere dalle imprese che li hanno costruiti o ristrutturati entro cinque anni dall'ultimazione dei lavori né gli immobili non ultimati.
      Ciò premesso, osserviamo che la soluzione prospettata ci appare corretta, per cui si applicherà una imposta di registro in misura fissa pari ad €. 200, una imposta catastale pari al 3% ed una imposta ipotecaria dell'1%, con l'avvertenza che per queste imposte è dovuto un importo minimo di €. 200 ciascuna.