Forum FALLIMENTI - LA LEGGE FALLIMENTARE

Credito in prededuzione non soddisfatto in sede di riparto

  • Jonny Spini

    Perugia
    09/01/2020 19:36

    Credito in prededuzione non soddisfatto in sede di riparto

    Buongiorno,
    espongo di seguito quanto accaduto:
    Il curatore ha inviato in data 15/10/2019 tutte le comunicazioni a tutti i creditori di deposito del piano di riparto. Nessun creditore ha depositato reclami al piano di riparto per cui in data 12/11/2019 il G.D. ha dichiarato esecutivo il medesimo e il curatore ha disposto i pagamenti. Successivamente l'ente locale ha notificato via pec un avviso di accertamento per TASI non pagata riferita agli immobili del fallimento (riferita al periodo fallimentare) prima che il tribunale dichiarasse chiusa la procedura ex art.118 c.3 L.F.. Il tributo è ovviamente in prededuzione ma non soddisfatto né in sede di riparto né ante riparto. Vorrei sapere visto che il fallimento non ha più fondi ed è ancora aperto se il creditore notificato del piano di riparto e senza che abbia presentato reclamo come possa pretendere quanto di lui competenza e se vi è una responsabilità diretta del curatore che si concretizza nel risarcire il danno subito.
    Grazie mille
    • Zucchetti SG

      13/01/2020 13:34

      RE: Credito in prededuzione non soddisfatto in sede di riparto

      Il creditore non più avanzare alcuna pretesa nei confronti del fallimento in quanto l'attivo è stato integralmente distribuito con il riparto finale. Il curatore può quindi chiedere la chiusura del fallimento, senza incorrere in alcuna responsabilità, dal momento che il primo avviso di accertamento è pervenuto dopo l'esecuzione del riparto finale.
      Zucchetti SG srl