Forum FALLIMENTI - AVVIO P.C.T. - 30 GIUGNO 2014

redazione inventario

  • Monica Bagnolini

    cesena (FC)
    09/05/2018 15:55

    redazione inventario

    Sono curatore di una srl che possiede un unico bene consistente in un immobile sito in una regione diversa rispetto a quella in cui ha la sede legale la società. In questo caso volendo procedere con l'inventario, dovrei chiedere al GD di autorizzarmi e nominare il cancelliere del tribunale competente rispetto alla ubicazione dell'immobile, il quale darà atto della visura catastale. un pò complicato a mio avviso. Come la pensate? Potrei chiedere al GD la nomina del perito per valutare l'immobile, evitando la questione cancelliere? grazie


    • Zucchetti SG

      09/05/2018 20:18

      RE: redazione inventario

      L'art. 88 l.f. stabilisce, al secondo comma, che " Se il fallito possiede immobili o altri beni soggetti a pubblica registrazione, il curatore notifica un estratto della sentenza dichiarativa di fallimento ai competenti uffici, perche' sia trascritto nei pubblici registri", e questa è la forma di inventariazione dei beni immobili e mobili registrati, per cui, se non deve inventariare anche gli interni (macchinari, arredi ecc.) non è necessaria la presenza o l'assistenza del cancelliere.
      Altra cosa è la nomina del perito, che non attiene tanto all'inventariazione del bene, quanto alla stima dello stesso e che può essere nominato direttamente dal curatore a norma del secondo comma dell'art. 87; nonostante tale espressa previsione alcuni uffici richiedono per la nomina l'autorizzazione del comitato dei creditori a norma dell'art. 32.
      Zucchetti SG srl