Forum FALLIMENTI - COMPOSIZIONE CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO

adempimenti contabili e fiscali START-UP srl

  • Antonia Simona Terlizzi

    San Giorgio di Nogaro (UD)
    26/07/2022 18:54

    adempimenti contabili e fiscali START-UP srl

    Buonasera, alcuni quesiti in relazione alla procedura di liquidazione del patrimonio di una start-up innovativa (srl).
    In primo luogo si richiede di conoscere il Vostro parere in relazione al ruolo del Liquidatore: convenite sul fatto che lo stesso si sostituisca al Legale Rappresentante della società in liquidazione?
    Per quanto riguarda l'approvazione e successivo deposito dell'ultimo bilancio ante apertura della liquidazione, vi deve provvedere il liquidatore o il legale rappresentante? E per quanto riguarda gli adempimenti di carattere fiscale (presentazione dichiarazione dei redditi, irap ecc), è onere del Legale Rappresentante o del Liquidatore?
    Grazie

    • Zucchetti SG

      27/07/2022 10:44

      RE: adempimenti contabili e fiscali START-UP srl

      Il liquidatore non si sostituisce al legale rappresentante della società assoggettata alla liquidazione del patrimonio, così come il curatore non si sostituisce al legale rappresentante della società fallita. Entrambi questi organo hanno la disponibilità dei beni costituenti il patrimonio del debitore, che devono liquidare per soddisfare i creditori. Ed infatti l'art- 14 quiquies, co.2, lett. e), l. n.3 del 2012 stabilisce che il giudice " ordina la consegna o il rilascio dei beni facenti parte del patrimonio di liquidazione, salvo che non ritenga, in presenza di gravi e specifiche ragioni, di autorizzare il debitore ad utilizzare alcuni di essi"; e l'articolo successivo che il liquidatore forma l'inventario e così via.
      Nulla dispone la legge citata sui bilanci e, a nostro avviso, non trova applicazione analogica il secondo comma dell'art. 89 l. fall. , per il quale "Il curatore deve inoltre redigere il bilancio dell'ultimo esercizio, se non e' stato presentato dal fallito nel termine stabilito, ed apportare le rettifiche necessarie e le eventuali aggiunte ai bilanci e agli elenchi presentati dal fallito a norma dell'art. 14", giacchè questa disposizione si ricollega all'obbligo per il fallito di depositare i bilanci relativi agli ultimi tre esercizi (cfr.artt. 14 e 16 l. fall.), obbligo che non è previsto dalla legge sul sovraindebitamento per il soggetto ammesso alla liquidazione del patrimonio. Non escludiamo che possano esservi interpretazioni diverse tese a sopperire alle carenze della legge sulla liquidazione del patrimonio con la normativa fallimentare.
      Quanto al terzo quesito di natura strettamente fiscale, trasferiamo la sua domanda alla nostra sezione che tratta questa materia.
      Zucchetti Sg Srl
    • Antonia Simona Terlizzi

      San Giorgio di Nogaro (UD)
      27/07/2022 11:42

      RE: adempimenti contabili e fiscali START-UP srl

      Ringrazio per il riscontro e mi scuso per l'imprecisione dell'utilizzo del termine Legale Rappresentanza.
      Non intendevo ovviamente la legale rappresentanza in senso proprio ma la gestione ed amministrazione di tutta l'attività procedurale.
      Quindi, l'organo amministrativo della società in liquidazione a vostro avviso è legittimato a convocare l'assemblea che delibera in relazione all'approvazione dell'ultimo bilancio? E per le annualità successive all'apertura della procedura, chi è il soggetto legittimato e deputato all'aggiornamento delle scritture contabili e a porre in essere gli adempimenti di natura fiscale? A mio avviso, in analogia alla norma fallimentare, dovrebbe provvedervi il liquidatore, ma attendo vostro parere sul punto.
      Sempre in relazione alla questione bilanci, mi sento di dissentire dal vostro parere considerato che il co. 2 dell'art. 9 L. 3/2012 richiamato dall'art. 14ter co. 2 prevede, per il debitore che svolge attività di impresa, l'obbligo di deposito delle scritture contabili degli ultimi 3 esercizi (che di certo ricomprendono anche i bilanci).
      Ringrazio nuovamente per il confronto e attendo anche parere da parte del team fiscale.
      • Stefano Andreani - Firenze
        Luca Corvi - Como

        27/07/2022 15:45

        RE: RE: adempimenti contabili e fiscali START-UP srl

        Per la disciplina del sovraindebitamento la normativa fiscale non detta regole specifiche, come fa per il fallimento.

        In assenza di regole specifiche, riteniamo non possa che applicarsi la regola generale: gli adempimenti fiscali gravano sul legale rappresentante, non su chi ha un incarico specifico che non comprende tali attività.
      • Zucchetti SG

        27/07/2022 16:58

        RE: RE: adempimenti contabili e fiscali START-UP srl

        Prendiamo atto del chiarimento, ma il problema di fondo rimane lo stesso: si applica o non l'art. 89, co.2, l. fall.? Noi lo abbiamo escluso p, simile a quella dell'art. 16 l. fall.er il fatto che una norma del genere non è riproposta né richiamata nella legge sul sovraindebitamenti e, quando abbiamo cercato di dare una ragione di tale carenza e della difficoltà al ricorso all'analogia, abbiamo inteso fare riferimento alla mancanza di un obbligo imposto dal giudice di depositare i bilanci degli ultimi anni; e, proprio in forza del richiamo dell'art. 9 co. 2 l. n. 3 del 2012 da parte del comma due dell'art. 14ter, abbiamo prospettato la possibilità di diversa soluzione, che appunto, passando attraverso l'interpretazione di detto combinato disposto che imponesse un obbligo di presentare i bilanci (anche in mancanza di una norma che ne disponga l'ordine di produrli ove il debitore non lo abbia fatto) si potesse affermare un obbligo del liquidatore simile a quello del curatore previsto dal secondo comma dell'art. 89. La questione rimane aperta.
        Zucchetti Sg Srl