Forum FALLIMENTI - COMPOSIZIONE CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO

CARTELLA AGENZIA ENTRATE PER MANCATO RICONOSCIMENTO DEL CREDITO IVA

  • Silvia Sansovini

    FORLI' (FC)
    11/05/2022 17:33

    CARTELLA AGENZIA ENTRATE PER MANCATO RICONOSCIMENTO DEL CREDITO IVA

    Salve
    sono stata nominata Liquidatore di una proc. di Liquidazione dei beni L.3/2012.
    Il debitore aveva un credito iva che si è sempre riportato di anno in anno nelle dichiarazioni iva successive ( come risulta anche da cassetto fiscale).
    Ora agenzie entrate si è insinuata nella procedura non riconoscendo tale credito Iva, sostendendo che i modelli Iva anno 2016/2017/2018 risultano omessI in quanto sono stati presentati solo nell'anno 2019, dal nuovo consulente.
    Mi chiedo:
    è possibile che venga richiesto a debito un importo che di fatto non è mai stato chiesto a rimborso e nemmeno compensato?
    Nel caso in cui di fatto il credito non esistesse, potrei aspettarmi una rettifica del credito con chiusura a zero in dichiarazione iva ma non capisco come agenzia entrate possa richiedere tale importo di iva a debito con aggiunta di sanzioni ed interessi.
    Inoltre sono diverse le sentenze che ammettono il riconoscimento del credito iva seppur in presenza di dichiarazione omessa, qualora il contribuente sia in grado di dimostrare la spettanza del credito con relativa documentazione.
    Ringrazio.
    • Stefano Andreani - Firenze
      Luca Corvi - Como

      20/05/2022 13:05

      RE: CARTELLA AGENZIA ENTRATE PER MANCATO RICONOSCIMENTO DEL CREDITO IVA

      Non siamo sicuri di aver compreso bene fa fattispecie concreta descritta nel quesito.

      Ci pare infatti strano che l'Ufficio non solo non riconosca il credito IVA in questione ma addirittura ne chieda il pagamento, trasformando un credito in un debito.

      Più probabilmente, riteniamo, l'Ufficio non riconosce la spettanza del credito e conseguentemente chiede a debito gli importi successivamente risultanti a debito, che non sono stati versati perché compensati verticalmente con il credito in questione.

      Se così è, siamo assolutamente d'accordo con quanto esposto nel quesito: sono svariate le sentenze e i documenti di prassi (richiamate e citate in vari interventi su questo Forum) che dichiarano il credito spettante, se adeguatamente documentato, anche se non riportato in successive dichiarazioni, sia presentate che omesse.