Forum FALLIMENTI - COMPOSIZIONE CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO

Attestazione di fattibilità nell'ambito della liquidazione del patrimonio

  • Roberto D'Eramo

    Pescara
    29/05/2022 22:33

    Attestazione di fattibilità nell'ambito della liquidazione del patrimonio

    Si chiede se "attestazione sulla fattibilità del piano" di cui all'art. 9, co. 2, L. 3/2012 in materia di deposito della proposta e di cui all'art. 15, co. 6 della stessa legge in materia di OCC, si applichi, tanto nella proposta che nella relazione dell'OCC, anche alla liquidazione del patrimonio oppure se per "piano" debba intendersi strettamente il piano del consumatore.
    Grazie
    • Zucchetti SG

      30/05/2022 17:09

      RE: Attestazione di fattibilità nell'ambito della liquidazione del patrimonio

      Il secondo comma dell'art. 14-ter l. n. 3 del 2012, che tratta della liquidazione del patrimonio, precisa al secondo comma che " la domanda di liquidazione è proposta al tribunale competente ai sensi dell'art. 9, comma 1, e deve essere corredata dalla documentazione di cui all'articolo 9, commi 2 e 3", per cui sembrerebbe che il debitore debba depositare : a) l'elenco dei creditori; b) l'elenco dei beni e degli eventuali atti di disposizione compiuti negli ultimi cinque anni; c) le dichiarazione dei redditi degli ultimi tre anni, d) l'elenco delle spese correnti necessarie al sostentamento del debitore e della sua famiglia; e) il certificato dello stato di famiglia; f) le scritture contabili degli ultimi tre esercizi (unitamente ad una dichiarazione di conformità all'originale), qualora il debitore svolga attività di impresa; g) l'inventario di tutti i beni del debitore, recante specifiche indicazioni sul possesso di ciascuno degli immobili e delle cose mobili; h) l'attestazione sulla fattibilità.
      Tuttavia è lecito dubitare di quest'ultima allegazione in quanto l'accordo è una specie di concordato (infatti nel nuovo codice si chiamerà concordato minore), soggetto al voto dei creditori, per cui è giustificata l'attestazione di fattibilità richiesta dal secondo comma dell'art. 9, nel mentre la liquidazione del patrimonio è una specie di fallimento in piccolo attraverso cui si procede alla liquidazione dei beni del sovraindebitato e alla distribuzione dl ricavato ai creditori che sono stati ammessi al passivo, per cui una attestazione di "fattibilità del piano" appare fuori luogo. Inoltre, a norma dell'art. 14-ter, alla domanda va allegata una relazione dell'OCC molto particolareggiata nei contenuti descritti nello stesso articolo che non fanno al cun cenno alla fattibilità, pur richiedendo un giudizio sulla completezza e attendibilità della documentazione depositata a corredo della domanda.
      Legittime, quindi le sue perplessità, che nascono da un testo legislativo che presenta qualche approssimazione.
      Zucchetti SG srl