Forum FALLIMENTI - PASSIVO E RIVENDICHE

Ditta individuale cessata ante fallimento beni personali

  • Anna Ceolin

    Rubano (PD)
    14/01/2022 14:48

    Ditta individuale cessata ante fallimento beni personali

    Buongiorno,
    sono stata nominata curatore di una ditta individuale la cui partita iva risulta cessata e cancellata dal Registro Imprese in data antecedente all'intervenuto fallimento. Avendo acquisito all'attivo fallimentare esclusivamente beni personali (immobili) non si è
    proceduto alla riapertura della partita IVA e non è stata presentata dichiarazione IVA 74 bis non essendo aperta la posizione.
    Si è proceduto alla contabilizzazione delle prime fatture passive dei professionisti della procedura, pur essendo l'attivo composto esclusivamente da beni personali (inventario, perizia, pubblicazione dei bandi, ecc.), trattando l'iva come indetraibile.
    Le fatture sono state intestate al fallimento nella sua sfera privata, essendo la p.iva cessata.
    Non si procederà, dunque, all'invio ed all'espletamento degli adempimenti in tema di iva, certificazione unica e modello 770.
    Si chiede cortesemente, se tale comportamento, sia corretto e Vs. parere in merito al caso descritto nonché l'indicazione di eventuali documenti di prassi.
    Ringrazio.
    • Stefano Andreani - Firenze
      Luca Corvi - Como

      16/01/2022 22:38

      RE: Ditta individuale cessata ante fallimento beni personali

      Per quanto riguarda l'aspetto IVA, concordiamo con quanto esposto nel quesito.

      Diversa è la questione per quanto riguarda gli adempimenti del sostituto d'imposta, dato che l'art. 23 del D.P.R. 600/73 include espressamente il Curatore fra i soggetti tenuti a effettuarli, conseguentemente il Curatore dovrà operare le ritenute d'acconto, rilasciare le certificazioni uniche e presentare il Mod. 770, indicando per tali adempimenti il codice fiscale del fallito