Forum ESECUZIONI - IL PIGNORAMENTO

Pignoramento su abitazione assegnata al coniuge separato

  • Giuliano Cesarini

    Fossombrone (PU)
    03/08/2022 19:33

    Pignoramento su abitazione assegnata al coniuge separato

    Nell'anno 2009, viene iscritta ipoteca su un appartamento di proprietà esclusiva del marito a garanzia di un mutuo fondiario di sua esclusiva pertinenza.
    Nell'anno 2012 con il verbale di separazione consensuale, la casa viene assegnata alla moglie non debitrice. Il verbale di separazione viene trascritto.
    Nell'anno 2019, la banca procede al pignoramento dell'appartamento notificandolo solo alla moglie, mentre il precedente precetto era stato notificato ad entrambi.
    L'assegnazione, essendo successiva all'iscrizione ipotecaria non sembra essere opponibile alla Procedura di espropriazione né, quindi, all'aggiudicatario in sede di vendita forzata.
    Vorrei porvi le seguenti questioni:
    1 – L'aggiudicatario in sede di vendita forzata acquisterà la proprietà del bene completamente libero dal "peso" dell'assegnazione?
    2 – l'assegnazione della casa alla moglie ha come effetto il trasferimento della proprietà della stessa? (nei vari atti depositati dal procedente la signora è sempre indicata come "esclusiva e piena proprietaria"). O si tratta di un diritto di godimento tipico del diritto di famiglia?
    3 – È corretto che la trascrizione del Pignoramento indichi quale "soggetto contro" la sola signora assegnataria?
    4 – il pignoramento non avrebbe dovuto essere notificato anche al marito?
    5 – il custode può chiedere al GE la liberazione dell'immobile?
    6 – Quando si andrà a trascrivere il decreto di trasferimento, il "soggetto contro" sarà ancora la signora assegnataria o il marito?
    Grazie