Forum FALLIMENTI - CHIUSURA PROCEDURA

prededuzioni e creditori ipotecari

  • Antonio Bartolomeo Della Mano

    Morbegno (SO)
    30/07/2022 13:04

    prededuzioni e creditori ipotecari

    Buongiorno, scrivo quale curatore di un piccolo fallimento che è stato preceduto da una fase di pre-concordato, conclusasi con rinuncia della società al concordato stesso e conseguente dichiarazione di fallimento.
    Il ricavato immobiliare al netto delle spese specifiche si aggira a circa € 60.000 (con un creditore ipotecario insinuato per cifra ben superiore).
    Il ricavato mobiliare al netto delle spese specifiche si aggira a circa € 27.000.
    Da questi importi dovrò poi dedurre le spese comuni (curatore, perito, ecc).
    Non avendo fatto riparti parziali, mi appresto direttamente al riparto finale.
    Sono state ammesse al passivo fallimentare prededuzioni per crediti afferenti la fase di pre-concodato per somme non indifferenti (€ 19.438,88 assistite da privilegio in quanto prestazioni professionali rese in funzione di procedure concorsuali e € 2.604,78 al chirografo per prestazioni di servizi resi durante la fase di pre-concordato).
    La Suprema Corte ha affermato che la prededuzione non incide egualmente su tutto l'attivo, poiché ove si tratti di beni gravati da garanzie reali speciali, dette spese rilevano solo nei limiti nei quali esse si ricolleghino all'accertamento e alla liquidazione di tali beni.
    Stante la predetta prevalenza dei privilegi speciali immobiliari, queste prededuzioni devono gravare prioritariamente sulla massa mobiliare e, solo in caso di sua incapienza, sulla massa immobiliare?
    Grazie dell'attenzione e complimenti vivissimi per il forum.
    Con i migliori saluti.
    (A. Della Mano)